lunedì 9 novembre 2009

Pigne natalizie...






Poche spiegazioni davvero qui ;-)
Andare a fare una bella passeggiata in un boschetto, raccogliere un pò di pigne (e con l'occasione non lasciatevi sfuggire cortecce, legnetti, muschio... vedrete che tutto tornerà buono). Rientrare a casa con il cestino pieno di doni profumati della natura (perchè l'odore del legno non è forse qualcosa di magico?!).
Colla, cotone e decorazioni sotto mano e... via con la fantasia!

9 commenti:

Il folletto paciugo ha detto...

Bellissime! Mo le copio e poi visto che ho delle pigne e non sapevo come impiegarle penso faranno buona mostra a Natale sulla mia tavola...ciao ciao ;O)

CRISTINA SPEROTTO ha detto...

Brava! Infatti sono molto graziose anche come segnaposto se vuoi usarle così. :-)

The Indie Handmade Show ha detto...

Ciao Cristina, vedo che ti stai portando avanti con i lavori di Natale, queste pigne sono stupende!
Non so se hai ricevuto l'ultima mail che ti ho inviato (quella su Flickr) perchè mi è partito il computer all'ultimo e non so cosa sia - o non sia! - successo. :)
Buon lavoro e a presto,
Maria

CRISTINA SPEROTTO ha detto...

Ciao cara Maria,

questa è telepatia perchè ho un bel post-it giallo davanti di promemoria in quanto volevo scriverti proprio oggi. L'e-mail l'ho ricevuta ed è molto preziosa, è in stand-by perchè da quando ho iniziato con il blog e tutto il resto sono rimasta sommersa dal web!!! E ho da imparare a darmi ritmi e spazi adeguati per seguire questo enorme momdo con cui sto familiarizzando or ora.
Ti volevo scrivere, oltre che per ringraziarti, per dirti che se sei ancora d'accordo il tutorial te lo preparo, vuoi darmi forse tu una tempistica se hai scandenze? E nei prox giorni mi applicherò con Flickr. Magari ci sentiamo in privato.

Grazie ancora,
Cristina

beba ha detto...

Queste le faccio sempre anche io fissate poi tutte intorno ad un cartoncino rotondo, qualche mandarino, chiodi di garofano, una stecca di vaniglia e qualche fiocco diventano il nostro centro tavola natalizio

Ork'Idea Atelier ha detto...

Beba: Uhmmm, meraviglioso l'uso che ne fai, mi pare già di sentirne il profumo... Complimenti!

Violette ha detto...

Ciao!Bellissima idea!Ho appena visto anche il post dell'anno scorso dove sfruttavi i portalumini di latta. Se ti può interessare la mia idea era molto più umile, li sfruttavo come base dove poggiare una pigna colorata di verde e decorata come un albero di Natale.
Dato che mi sembri esperta nel cogliere le pigne ti volevo chiedere: io abito vicino a una pineta e spesso mi capitano delle pigne piene di formiche o altro quindi appena arrivo a casa più che il profumo del legno c'è un'invasione infatti apro il sacchetto sempre in terrazzo!C'è un modo per raccoglierle belle secche senza animali o altri suggerimenti?Grazie!

Violette ha detto...

Ciao!Bellissima idea!Ho appena visto anche il post dell'anno scorso dove sfruttavi i portalumini di latta. Se ti può interessare la mia idea era molto più umile, li sfruttavo come base dove poggiare una pigna colorata di verde e decorata come un albero di Natale.
Dato che mi sembri esperta nel cogliere le pigne ti volevo chiedere: io abito vicino a una pineta e spesso mi capitano delle pigne piene di formiche o altro quindi appena arrivo a casa più che il profumo del legno c'è un'invasione infatti apro il sacchetto sempre in terrazzo!C'è un modo per raccoglierle belle secche senza animali o altri suggerimenti?Grazie!

Ork'Idea Atelier ha detto...

Ciao Violette :-)

grazie per avermi dato un nuovo spunto sul riutilizzo dei lumini. Per quanto riguarda la raccolta delle pigne, purtroppo anche a me è capitato questo inconveniente, e volendo evitare insetticidi vari, non ho trovato soluzione. L'unica cosa che posso dirti è di lasciarle qualche gg all'aria aperta, sperando che gli ospiti traslochino...

Ciao e grazie!
Cristina

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails