mercoledì 5 febbraio 2014

CHICOLO, LA LPS E I GIOIELLI DI PLASTICA RICICLATA


Anna è la mamma di Federico, che quest'anno fa 4 anni come il mio Emanuele.
Ho conosciuto Anna circa 3 anni fa, quando i nostri bimbi erano proprio piccoli.
Da mia cliente online, come spesso accade attraverso il web 
e senza esserci mai incontrate oltre lo schermo,
posso dire che siamo diventate amiche e anche collaboriamo quando possibile. 
Anna ha una mente che ritengo geniale,
è una vera fata incarnata, capace di portare mille magie nella vita dei suoi figli, 
oltre che solarità, autostima e fiducia.
E' una professionista della fiaba, dell'immagine, della parola... 
difficilissimo descrivere il suo talento così variegato.

Federico è nato affetto da labiopalatoschisi bilaterale completa (LPS),
una parola faticosa da leggere, pensiamo da affrontare.
Ecco, Anna ha vissuto ed elaborato l'esperienza e la guarigione di Federico
attraverso una favola da lei scritta, Chicolo.

Vi lascio alle parole di Anna, chi meglio di lei può raccontare Chicolo:
"Nel febbraio 2010 è nato il mio secondo figlio e la sua nascita ha portato con sé una sorpresa ed una nuova sfida della vita, la sorpresa è stata il suo sorriso a quadrifoglio (labiopalatoschisi bilaterale completa), la sfida è stata la medesima di qualunque genitore: riuscire a dare al proprio figlio tutto il meglio possibile, nel mio caso c'è stato qualche extra rispetto a quanto avevo messo in conto, come il riuscire ad alimentarlo e il rendere alla sua bocca tutte le normali funzioni: di suzione, fonatorie, respiratorie, masticatorie ed estetiche. Da questa esperienza, dall'impegno quotidiano e dalle emozioni che hanno rimescolato la mia anima è nata la favola di Chicolo, spontaneamente, come acqua sorgiva, nel giorno della sua nascita e dopo il primo intervento di plastica ricostruttiva. Scriverla, leggerla e rileggerla, per settimane, tutte le notti con il mio bambino in braccio, mentre lo nutrivo, ha lavato via dal mio cuore la paura, come un rito di “Ho'oponopono” ed ora tutto sembra lontano, lontanissimo, quasi appartenesse ad un'altra vita; nella mia è rimasto Chicolo con il suo contagiosissimo sorriso, nella favola sono rimaste incollate tutte le emozioni. Io sono Anna Morchio mamma di Chicolo. Grazie!"

E riporto anche queste sue riflessioni,
che mi hanno fatto commuovere e capire come in fondo si sia tutti collegati da un filo invisibile...

"Quante cose possono nascere dietro ad una storia, 
è come un seme che germoglia e la pianta che cresce si ramifica, mille e mille volte, al punto che in breve diviene difficile credere che possa essere nata da un semino così piccolo.
Ogni ramo è a sua volta una storia, di amicizia, come quella tra me e Cristina Sperotto, di ricerca creativa ed etica, come il suo lavoro di ecocreativa, di vita normale, di conoscenze condivise e scambiate, di emozioni e sensazioni. 3 anni fa ho trovato sul web quest'amica in una condizione specialissima, nel pieno della nostra avventura di LPS, ogni volta che la ritrovo nei colori delle sue creazioni, nelle sue parole e nella leggerezza dei suoi fiori, ringrazio quel momento che mi ha regalato tanta ricchezza, il fatto che mi accompagnasse con i suoi coloratissimi gioielli nelle presentazioni del mio libro, è stata una conseguenza naturale di quell'incontro." 

Cosa c'entrano gli eco-gioielli con il libro di Chicolo, vi chiederete.
Anna mi ha chiesto di indossare alcune delle 
mie collane e bracciali di bottiglie di plastica riciclate durante le presentazioni del libro
e la ringrazio di questo.

Anna è anche la creatrice della copertina della mia fiaba-manuale

Anna è: www.amorchio.it
Anna è anche: la Bottega delle Favole





Grazie ad Anna ed il piccolo Federico per le foto di qui sopra,
gli eco-gioielli qui sotto invece sono quelli da lei indossati durante le diverse presentazioni
e che potete realizzare anche voi con il manuale

Vi ricordo che tutti i manuali creativi di Ork'Idea Atelier
sono in promozione
qui i dettagli.











5 commenti:

cristina ha detto...

Che meraviglia Cristina!!! queste sono le cose belle e spontanee che aprono il cuore e che ci fanno tornare insieme ai nostri figli con lo spirito bambino!
Grazie per questa storia. Un bacione e tanti sorrisi a te e a Anna!

NUNU' ha detto...

Ciao Cristina,
mi hai toccato il cuore con questa storia. Grazie per averla condivisa con noi.
Ti abbraccio FORTE.
ps ho scoperto che abbiamo un amico in comune (il mio prof di informatica Luigi D.F.) è bravissimo e ci ha parlato del tuo blog ... che io conoscevo già ^-^

Ork'Idea Atelier by Cristina Sperotto ha detto...

Ciao Cri! Sì è vero, sono lezioni di vita che ti spronano a muoverti attraverso il cuore... un abbraccio grande, buon weekend!

Ork'Idea Atelier by Cristina Sperotto ha detto...

Ciao Nunù!! Un'esperienza toccante e piena d'amore... una lezione da imparare. Masai che ho visto Gigi giusto un paio di giorni fa? E mi diceva che aveva accennato al mio blog in classe... pensa te, che mondo piccolo! E come ho scritto in questo post... siamo tutti legati da un filo invisibile! Un abbraccio e buon weekend, Cristina

M.V.M ha detto...

Ciao! Nell'ultima "puntata galattica" di M&VM andata in onda abbiamo parlato dei tuoi gioielli di plastica. Sul nostro blog trovi il player da riascoltare e da condividere con chi vuoi! http://musicalvecchimerletti.blogspot.it/

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails